eBook Apologia dell'AteismoAuthor Giuseppe Rensi – Z55z.co

Scritto nelda uno dei pensatori pi singolari del Novecento europeo, Apologia dellAteismo uno dei testi pi lucidi, rigorosi e taglienti sulla negazione di DioLautoreGiuseppe Rensi Villafranca di Verona,maggioGenova,febbraiostato un filosofo e avvocato italiano naturalizzato svizzero Tenne la cattedra di filosofia morale allUniversit di Genova


3 thoughts on “Apologia dell'Ateismo

  1. Franco Franco says:

    Acquisto rapido e funzionale di un volume necessario per studi, giunto in ottime condizioni e in involucro facilmente apribile Il tutto a prezzo decisamente competitivo.


  2. Andrea Andrea says:

    Ammiro Rensi, ma questo libro offre poco a chi in cerca di fondare su basi solide il proprio ateismo E di facile lettura, si scorge la passione umana dell autore, ma l analisi metafisica resta appena delineata


  3. Pempi Pempi says:

    Quella di Rensi pu essere definita come una vera e propria dimostrazione una prova ontologica , come afferma egli stesso dell inesistenza di Dio Una dimostrazione che parte dall analisi del concetto di Essere l inesistenza di Dio si riveler non a caso, in Rensi, come una verit analitica passando per la contraddittoriet delle propriet che solitamente si attribuiscono alla divinit Un analisi che risente fortemente del Kant della Critica della ragion pura , ma che rispetto a quest ultimo pretende di andare oltre, spingendosi l dove nemmeno il filosofo di K nigsberg aveva osato.Il risultato, difficile da valutare quanto alla sua veridicit , un saggio acuto, che d da riflettere.Peccato per la conclusione, in cui si discutono le conseguenze dell ateismo per la moralit riassumibili nella tesi per cui l ateismo l unico modo per fondare la libert umana Ebbene, trovo che queste poche pagine finali rovinino tutto qui riemerge il delirio di onnipotenza, l arroganza dell essere umano di voler eliminare un dio per sostituirvene un altro se stesso La moralit umana, e la libert che v intimamente connessa, secondo Rensi si basano sull idea che l umanit sia la vetta del natura, il vertice dell essere, condizione da cui scaturisce il suo dover decidere, l urgenza della decisione.Non potrei essere meno d accordo Invece che far discendere dall essere atei l atteggiamento umile di chi sa di essere solo una piccola parte della natura, e non la vetta del creato invece di comprendere l umanit come una pluralit di individui che hanno bisogno di cooperare l uno con l altro per affrontare le traversie della vita, Rensi sembra proporre una forma neanche troppo velata di superomismo, l Uomo con la U maiuscola, che ha cos tanta nostalgia di Dio da considerarsi tale egli stesso E infatti non un caso che l ateismo, per Rensi, sia esso stesso una forma di religione.