[download Best] La crisi narrata. Romanzo dei capitali e crepuscolo della democraziaAuthor Il Pedante – Z55z.co

La competizione e la punizione, l invidia sociale e la colpa, la vergogna e il ricatto, sono i nodi di un progetto divisivo in cui le membra del corpo sociale si elidono invece di sommarsi e tendono allo zero civile La crisi produttiva, occupazionale e sociale del nostro paese non che il capitolo di un arretramento pi generale dei diritti e del benessere diffuso che sta investendo l Occidente democratico Le sue cause sono spesso raccontate con gli strumenti della politica e dell economia Con questa raccolta ragionata di saggi l autore si propone di raccontare quel racconto per individuare nella rappresentazione del declino e, paradossalmente, delle ricette con cui si pretende di superarlo, la sua radice pi profonda e tenace Il romanzo dei capitali che occupano lo Stato reclamandone le prerogative con vincoli finanziari, privatizzazioni, deflazione competitiva e cessioni della sovranit popolare tanto pi pericoloso in quanto acclamato dalle sue stesse vittime e tollerato da chi vi si deve opporre Prefazione di Alberto Bagnai


8 thoughts on “La crisi narrata. Romanzo dei capitali e crepuscolo della democrazia

  1. RG RG says:

    Un libro rigenerante, che sar per alcuni un tonico contro il senso di impotenza che ci assale di fronte a una realt percepita come indecifrabile, per altri un provvidenziale risveglio dal sonno cerebrale in cui si era rimasti con grave danno prigionieri In entrambi i casi un arma con cui rintuzzare l aggressione che subiamo quotidianamente da parte di un sistema sempre meno a misura di essere umano e della sua put na una comunicazione corrotta fin nel midollo La combinazione di capacit di analisi, sobriet del giudizio ed eleganza nella scrittura dell Autore costituisce un unicum nel panorama intellettuale odierno.Un libro da comparare almeno in duplice copia una per s e una da regalare a chi si vuole bene.


  2. Turi Cane Turi Cane says:

    in tempo di menzogna, constatare l ovvio un atto rivoluzionario o qualcosa di similel autore, blogger indipendente e dotato di enorme talento linguistico e analitico, espone una critica acuta e penetrante delle storture sociali che ci vengono imposte quotidianamente, a partire da una lucida analisi delle loro modalit di comunicazione.Avrete cosi piena cognizione di quanto siamo immersi in un delirio che ci investe e brutalizza e martella senza sosta, se, come penso, avete gi iniziato un percorso che vi porta a notare dissonanze e stonature nelle narrazioni ufficiali del resto l autore pare che sia anche un bravo musicista e infatti il testo ha una sua dimensione musicale, che regala autentico piacere intellettivo nella lettura, come i post del blog.


  3. Marcello Stefanelli Marcello Stefanelli says:

    Rompere gli schemi che ci hanno condizionato da piu di quarant anni, recuperare il significato reale delle parole che oggi mascherano l inganno di una crisi talmente persistente che ci si chiede se non sia voluta per ottenerne gli effetti dichiarando di combatterla.Un libro che chiude con un atto di fiducia nel futuro nostro se capiamo cio che accade.


  4. Carlo De Michele Carlo De Michele says:

    Un titolo che non pu mancare nella libreria di chi vuol capire le strategie di comunicazione nell era in cui W Buffet pu asserire di aver ormai vinto la lotta di classe


  5. Saverio Saverio says:

    Lezione magistrale su come non farsi fregare dagli argomenti e dai metodi dei media mainstream Con il suo blog, Il Pedante ci aveva aperto una finestra sulla realt questo libro un obbligo sia per i frequentatori del blog sia per chi non lo conosce ma vuole una secchiata d acqua in faccia per svegliarsi dal mondo alla rovescia creato dall informazione mainstream.


  6. Matteo Matteo says:

    L autore, in modo magistrale, illustra e smonta tutti gli schemi narrativi che le lite capitaliste, nonch i media da queste finanziati, hanno costruito nel tempo per farci accettare una redistribuzione verso l alto della ricchezza Testo davvero illuminante e caldamente consigliato


  7. maria maria says:

    Esprime bene il punto di vista dell autore, con argomentazioni razionali, logiche e con riferimenti ad un gran numero di fonti che offrono interessanti spunti per approfondire.


  8. Massimo Spiga Massimo Spiga says:

    Uno dei migliori testi sulla filosofia implicita alla narrazione termine orribile, lo so della presente crisi e della tecnocrazia liberista che ne compone le fondamenta.